Assistenza nella scelta della montatura
  • Si fa tanto un gran parlare che le dimensioni non contano, ma siamo sicuri che sia sempre così? Nella scelta dell'occhiale, le dimensioni contano eccome! Ci sono, infatti, alcuni parametri da controllare e di cui tenere conto, senza i quali si rischia di optare per una montatura assolutamente non adeguata al nostro volto.

    Negli ultimi anni, avere gli occhiali da vista non risulta più come un "disagio", anzi! L'occhiale da vista è diventato un importante accessorio di moda per la nostra persona, dandoci la possibilità di abbinarlo al nostro abbigliamento, al nostro modo di essere, al nostro carattere e alla nostra personalità!

    In commercio esistono tantissime tipologie di montature che ci danno la possibilità di scegliere quella più adatta al nostro viso e ai nostri gusti, e, proprio per questo motivo, è importante.

    sapere quali sono gli errori da evitare nella scelta che compiamo.

    - Peso: uno di questi, ad esempio, è il peso della montatura. Poco spesso viene prestata attenzione al materiale con cui essa è prodotta e, quindi, al suo peso. Montature di identiche dimensioni, ma costruite con materiali diversi, possono avere dei pesi totalmente differenti. Cercate sempre, prima di comprarla, di valutare bene questo parametro, dato che sviluppare il mal di testa a causa della pressione eccessiva che questa esercita sul naso è una cosa spiacevole.... Ci sono materiali più leggeri e materiali più pesanti. Tra i più leggeri ricordiamo il titanio, il Tr-90 e l'optyl.

    - Dimensione del cerchio: un altro parametro da non sottovalutare è la dimensione del cerchio che dovrà contenere la lente. In caso di difetti troppo elevati, infatti, aumenterà anche lo spessore della lente. Un soggetto molto miope che sceglie un occhiale esageratamente grosso, avrà uno spessore laterale importante, con conseguente effetto prismatico nella visione periferica, nonché un effetto antiestetico.

    - Forma della montatura: risulta fondamentale parlare anche della forma della montatura da associare alla forma del nostro volto. Ecco alcune immagini che possono semplificare il tutto: nella prima, si vede chiaramente come, un volto ovale, al fine di evitare di risultarlo ancora di più, dovrà necessariamente optare per una montatura dalla forma leggermente squadrata, in modo da spezzare un po' la sensazione di ovalità. La stessa cosa vale per un volto a cuore (seconda immagine), che dovrà evitare montature che vanno restringendosi nella parte bassa, cd. a goccia, per spezzare la sensazione di volto allungato. Un volto squadrato (terza immagine), d'altra parte, deve far ricadere la sua scelta su di una montatura tondina, altrimenti il difetto risalterà maggiormente. Idem come sopra quando il volto è tondeggiante (quarta immagine). La montatura dovrà necessariamente avere una forma squadratina.

    Figura 1
    Figura 2
    Figura 3
    Figura 4

    Astine: le aste devono essere della lunghezza giusta, dovendo curvarsi necessariamente nel punto dove appoggiano sul nostro orecchio. Se la curva avviene prima o dopo, l'asta sarà nel primo caso troppo corta, causando un angolo pantoscopico erroneo e modificando il potere della lente, e nel secondo troppo lunga, facendo in modo che l'occhiale scivoli sul nostro naso ogni volta che ci chiniamo.

    In ogni caso, ricordatevi queste parole: l'occhiale adatto a voi, è quello che non sentite addosso, ossia che vi sembra di non avere!