Controllo gratuito della vista
  • Mentre in televisione siamo continuamente bombardati da pubblicità progresso che, giustamente, ci avvertono dei rischi del fumo, dell’obesità, dell’assunzione di alcolici, dell’importanza di guidare senza distrazioni, nonché dei vantaggi di una alimentazione adeguata contro i rischi derivanti da varie sostanze quali ad esempio bibite gassate, grassi saturi, OGM, coloranti, conservanti, emulsionanti, grassi transgenici, aspartame,  olio di palma e via dicendo, poco, pochissimo spazio viene dedicato alla salute e al benessere dei nostri occhi.

    Si crede erroneamente che gli occhi non vadano nutriti, lavati, cosa invece del tutto sbagliata, dato che, attraverso di essi, passano il 70% di quelle informazioni sensoriali che ci permettono di condurre la nostra vita in assoluta normalità.

    Per questo è importante non sottovalutare mai l’importanza di un controllo della vista adeguato.

    Come ben si sa, la prevenzione è uno dei mezzi più efficaci per preservare la nostra salute, e un modo per farlo è di effettuare, regolarmente, il controllo della vista, vera e propria prestazione professionale effettuata da ottici professionisti, costantemente aggiornati grazie ad un processo di formazione continua.

    E’ bene, quindi, recarsi dall’ottico almeno una volta all’anno. Il controllo della vista non è assolutamente invasivo e dura solitamente mezz’ora.

    Ben diversa, e da non confondere con la suddetta, è la visita oculistica, svolta appunto da un oculista (il medico dell’occhio) che, in quanto medico (oltre a poter svolgere a sua volta l’esame refrattivo), si occupa dello stato di salute dell’occhio, ossia della presenza o meno di patologie del bulbo oculare.

    Fate bene attenzione, dunque, a non confondere le due cose: a differenza del medico oculista, l’ottico non è in grado di diagnosticare eventuali patologie del bulbo oculare, né tantomeno di prescrivere farmaci per la cura dello stesso. E’ proprio per questo motivo che è doveroso, per chiunque, sottoporsi ad un controllo oculistico almeno una volta all’anno, proprio per poter valutare lo stato di salute dell’occhio.

    Una vista perfetta, infatti, non esclude assolutamente la presenza di eventuali patologie asintomatiche!